Pulizia dell’acciaio

Perché proprio l’acciaio …
16 Aprile 2021
L’Acciaio Inox nell’ Architettura
27 Aprile 2021

Pulizia dell’acciaio

 

Ma come si pulisce?
E’ una delle prime domande che i miei clienti chiedono quando comprano una ringhiera o un complemento in acciaio inox. La mia risposta è sempre la medesima:
“Nella maniera più semplice...con acqua!”
Nelle applicazioni all’esterno in linea del tutto generale sarà importante pulire le superfici con la stessa frequenza con cui si puliscono finestre e vetrate, un lavaggio con acqua e sapone e abbondante risciacquo e un’accurata asciugatura con un panno, sono il più delle volte sufficienti per mantenere un aspetto brillante del materiale.
Nelle applicazioni all’interno, basta la normale pulizia dalla polvere. La pulizia con prodotti specifici di sgrassaggio, non acidi e non abrasivi reperibili sul mercato, sono consigliabili almeno una volta l’anno per l’esterno e circa ogni due anni per l’interno, vanno comunque usati ogni qualvolta si presentano puntini di ruggine.
La presenza di punti di ruggine sull’acciaio inox non indica che il materiale non è rispondente agli standard di qualità, ma dipende dalla zona di installazione, se è vicino al mare se siamo in ambiente  a forte rischio di inquinamento atmosferico, o infine, può dipendere dalle piogge acide.
Tali inconvenienti non rientrano nella garanzia e si eliminano unicamente con la manutenzione periodica indicata per questo materiale. In ogni caso la presenza di punti di ruggine non danneggia assolutamente la struttura del materiale, e rappresenta solo una questione estetica.
Quindi non fatevi prendere dal panico se nella vostra ringhiera trovate qualche puntino marrone, l’importante è  non utilizzare mai prodotti o spugnette abrasive, ma chiamate sempre personale specializzato, o per qualsiasi dubbio non esistete a contattare la Steel Factory per un giusto consiglio .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *